Dialoghi con l’Angelo

Dialoghi con l'Angelo

Gitta Mallasz
Dialoghi con l’Angelo

Angeli

carrello.gif

Nel 1943, alla vigilia del coinvolgimento dell’ungheria nella guerra, quattro giovani amici – hanna, lili, joseph e gitta – decidono di trasferirsi da budapest al piccolo villaggio di budaliget per vivere una vita più semplice e più attenta all’essenziale.
Un giorno, decidono di mettere per iscritto i propri problemi personali, e gitta si rifugia dietro a delle banalità. Hanna dapprima se ne irrita, poi ha appena il tempo di dire: attenzione, non sono più io che parlo! , e pronuncia in piena coscienza parole che non possono venire da lei.
Da quel giorno, per diciassette mesi, attraverso hanna si manifesteranno energie di luce, che i quattro amici chiameranno ANGELI o maestri.
Attraverso le loro parole si rivelerà, poco per volta, il sens o di una nuova vita, una vita di integrazione e unione di tutti gli aspetti dell’essere, una vita in cui il compito dell’uomo è superare la spaccatura tra spirito e materia e unire cielo e terra. Diciassette mesi che diventeranno sempre più drammatici: i tre fra loro che sono ebrei (hanna, joseph e lili) finiranno la loro vita nei lager: l’incontro con gli ANGELI li ha resi capaci di affrontare con coraggio il loro tragico destino.
Gitta, che è cattolica, sopravviverà dopo aver tentato invano di salvare i suoi amici.

Sedici anni più tardi riuscirà finalmente a emigrare in francia portando con sé i piccoli quaderni dove, parola per parola, erano stati trascritti i dialoghi.
Pubblicati originariamente in francese e poi in altre lingue europee (in inglese, francese e tedesco hanno venduto 900.

Pausa "affermazione positiva": Io esperimento tutte le gioie della vita. La vita mi ama e io sono al sicuro.

000 copie), i dialoghi appaiono per la prima volta in italia in edizione integrale e, prossimamente, uscirà un film stimolato al libro.

Clicca qui per una descrizione più approfondita:
carrello.gif

"Gli amici non vivono semplicemente in armonia, come alcuni dicono, ma in melodia".
Thoreau

CONTENUTI CORRELATI:

Tag:

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: